Competenze trasversali

Comunicazione

Definizione
Saper attivare le informazioni e le risorse che permettono di esprimersi utilizzando diversi tipi di linguaggio a seconda del contesto.

Significato della competenza
La scuola costituisce un luogo ideale per sperimentare i diversi linguaggi: orale, scritto, musicale, gestuale, grafico, grafico/pittorico, ecc. Tra questi modi di comunicare, la lingua di scolarizzazione rappresenta un importante strumento di accesso alla cultura.

Analisi della competenza
Trattandosi della produzione di un messaggio, attraverso una pluralità di linguaggi, un primo momento riguarda l’identificazione dello scopo e del destinatario, ovvero il riconoscimento dell’intenzionalità comunicativa. Prima di realizzare un messaggio devo avere chiaro perché lo faccio e a chi mi rivolgo: si tratta di due presupposti fondamentali di un atto comunicativo, che richiedono di essere considerati e curati nei diversi momenti del lavoro scolastico.

Segue la fase di ideazione-pianificazione, nella quale prende corpo la risposta al bisogno comunicativo evidenziato; si tratta di una fase cruciale, in quanto emerge la personalità del soggetto, si evidenzia il suo stile comunicativo. Mentre con alcuni codici comunicativi tale fase risulta perlopiù implicita, ovvero giocata in itinere nel corso dell’interazione, per altri codici (quello scritto, in particolare) può concretizzarsi in una traccia e/o in un abbozzo del testo.

La fase di elaborazione richiama in modo più specifico l’attivazione delle componenti che caratterizzano il codice comunicativo (unità comunicative e relative modalità di combinazione) nella produzione di un messaggio: si tratta di passare dall’idea alla produzione di un messaggio ben costruito. Strettamente connessa è la fase di revisione, ovvero la verifica del messaggio prodotto in funzione dello scopo e del contesto; si tratta di un processo riconoscibile non solo a conclusione del processo di elaborazione, ma anche in itinere, attraverso una continua rimodulazione delle scelte comunicative; sono capacità metacognitive di riflessione, di verifica e di correzione molto importanti da acquisire.

È importante evidenziare come la relazione tra i processi indicati sia di tipo circolare, più che lineare: il processo di elaborazione tende a modificare l’idea iniziale oppure la revisione comporta una ristrutturazione del piano e una nuova elaborazione, e via dicendo.

Sullo sfondo viene dato rilievo all’atteggiamento comunicativo, ovvero al modo con cui il soggetto si pone in rapporto all’azione comunicativa e alla sensibilità al contesto, ovvero alla capacità di tener conto dei fattori contestuali, sia in termini di vincoli da rispettare (tempo a disposizione, strumenti, setting, ecc.), sia in termini di dinamica relazionale entro cui il messaggio si situa.


Figura 6

Comunicazione

 

Tabella 3
Progressione dei profili di competenza alla fine dei tre cicli

  Fine 1° ciclo Fine 2° ciclo Fine 3°ciclo
Livelli
               
 Identificazione
 scopo e
 destinatario
  Tiene conto del destinatario, e, con l´aiuto dell´adulto, dello scopo della comunicazione nella produzione del messaggio   Tiene conto dello scopo e del destinatario nella elaborazione del messaggio comunicativo   La sua comunicazione è diversificata in relazione allo scopo e al destinatario

 Ideazione -
 pianificazione
  Con la guida dell´adulto, o tramite l´interazione con i pari, elabora uno schema preliminare alla produzione del messaggio   Anticipa le caratteristiche del messaggio che intende produrre   Elabora uno schema preliminare alla produzione del messaggio in piena autonomia e in modo originale

 Elaborazione   Elabora una comunicazione congruente all´intenzione e al contesto   Anticipa le caratteristiche della situazione e ne tiene conto al momento della produzione   Produce in modo autonomo e originale il messaggio sulla base di uno schema preliminare

 Revisione   Su richiesta rivede il proprio messaggio e cerca di migliorarlo   Rivede il proprio messaggio e si sforza di migliorarlo   Rivede costantemente l´elaborazione del proprio messaggio e si sforza di migliorarlo

 Atteggiamento
 comunicativo
  Si pone in atteggiamento di ascolto e prova piacere nell’esprimersi, verbalmente e non   Si sforza di produrre un messaggio efficace   Realizza il desiderio e lo sforzo
di comunicare efficacemente

 Sensibilità al
 contesto
  Legge, interpreta l´ambiente circostante e si esprime tenendo in onsiderazione il contesto   Tiene conto autonomamente dei vincoli e delle risorse del contesto nell´azione comunicativa   Cerca di utilizzare al meglio i vincoli
e le risorse del contesto nell´azione comunicativa

 

Pensiero riflessivo e critico